Ho imparato…
…ad accontentarmi dei tuoi messaggi minimi,
dei tuoi sguardi di circostanza, delle tue chiacchiere convenzionali,
della tua naturale freddezza.

Ho imparato…a raccogliere le briciole.
Ho imparato a sopravvivere, per non perdermi irrimediabilmente…

Ho imparato a piegarmi e rialzarmi, cercando gesti d’affetto nell’indifferenza.

Ho imparato… ad accontentarmi.

Annunci

8 pensieri su “

    • Hai perfettamente ragione. E la ricerca dell’impossibile è uno dei miei principi fondamentali. Ma a volte è difficile combattere rimpianti, rimorsi, sensi di colpa. E l’ “accontentarsi” prende il sopravvento….
      Grazie per essere passata di qui.

  1. Si dice che di solito per star bene con gli altri bisogna prima imparare a bastarsi.
    Ma io.
    …….non ce la faccio a bastarmi. Io sono sola e vuota.
    Io non riesco ad accontentarmi, a raccogliere le briciole. Io, da sola, mi perdo irrimediabilmente.

    • Quanta verità in queste parole.
      Eppure a volte la (imprevedibile) vita ti riserva di nuovo questa opzione, una solitudine non sollecitata. E tu resti lì, immobile, inerme, a cercare di capire adesso…. come funziona….dove sono le istruzioni per andare avanti? E semmai funzionerà tutto di nuovo….senza la metà di quella vita che non avevi mai realizzato fino in fondo essere molto più di una metà.

      Sto ancora cercando di capire le mie nuove istruzioni per l’uso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...