You+Me

You and me we’re searchin’ for the same light
desperate for a cure to this disease,
well some days are better than others,
but I fear no thing as long as you’re with me.

They say everything it happens for a reason,
you can be flawed enough but perfect for a person,
someone who will be there for you when you fall apart,
guiding your direction when you’re riding through the dark.

Annunci

Oltre le nuvole

Untitled
Cammini dentro le mie scarpe,
nel labirinto delle strade
che aspettano di essere percorse.
Sento scorrere parole,
nelle mani che sfiorano il tuo viso
proteggendolo dal vento delle solitudini,
liberando il canto delle lacrime
che scivolano sulla mia faccia
e sulle tue guance sorridenti,
finalmente libere
dai refoli delle nostre inquietudini.

Sto vagando con lo sguardo oltre le nuvole,
oltre il sapore dei sogni
che sfilano davanti agli occhi,
in rapida sequenza,
in questo interminabile minuto,
nella notte che avanza,
mentre scorrono parole,
umide, mutanti, irruente,
sulle mie mani, che si riempiono di te
e delle nostre vite.

Domande

DSC00905

Dove mi porterà questa strada?
dove vanno le nuvole
che seguo con lo sguardo
fino alla fine del cielo?
Sono le stesse che vegliano il tuo sonno?
Sono le stesse che avvolgono la mia luna?

Quanto tempo abbiamo?
Quante parole ci separano ancora
dalla prossima marea?

Dove ti portano i tuoi sogni?

Oltre quegli alberi?
Oltre la pioggia sottile
che rinnova l’aria
prima dell’alba?

Stringimi forte.

Appoggia i tuoi pensieri
al mio petto.

Non ci sente nessuno.
Siamo al sicuro,
qui…adesso.

Solo il silenzio.

Solo i nostri sogni,
che sovrascrivono la penombra
con i nostri respiri impalpabili.

Viandanti complementari
nell’infinito.

Angelo

Lullabye

Nelle viscere di questa notte
provo a chiudere gli occhi,
mentre cerco di percorrere
le curve dei miei sogni.

Sento scivolare via la vita
senza prendere sonno.

Troppe cose da dire,
tutte nella mia testa,
negli occhi che si chiudono,
stanchi di pensare.

Interminabile silenzio
nelle luci che si spengono,
mentre ripristino i battiti
e ti continuo a cercare.

Diamante

dawn

 
Buio che apre la mia porta,
buio che mi chiude al mondo,
buio che spaventa.

Buio che riavvolge le parole,
che conquista i miei silenzi,
che nasconde il mio profilo
dietro questa tela.

Continuerò a cercarti in questo buio,
mentre stai dormendo,
mentre vaghi nello scorrere dei sogni,
rincorrendo il nostro tempo.

Continuerò a cercarti nei respiri
che corrono sul filo dei tuoi sguardi,
vividi lampi,
nella luce bianca delle nuvole
che sfilano discrete
insieme ai nostri giorni.

Luce che ritrovo nei tuoi occhi,
che mi indica la strada,
che riapre la mia porta,
che fa esplodere il silenzio,
srotola le mie parole
e azzera tutte le distanze.

Sei tu la luce,
diamante incastonato
nei pensieri segreti
delle parole che non ho mai detto.

Sei tutto quello che manca.

Sei le mie mani
nelle tue,
per non essere lontani…

Mai più.

Le geometrie del cuore

geometrie

Ti penso da lontano
e il tuo silenzio ora fa rumore.

Ti cerco con lo sguardo
negli angoli delle mie stanze,
piene di pensieri in burrasca,
vuote di parole,
quelle che non ti ho detto.

Resto fuori dal mondo,
a fissare i tuoi occhi
che mi lasciano sospeso,
nello scorrere immobile
di un destino incompleto.

Ti penso da lontano,
con la testa sul cuscino
a nuotare tra le onde dei capelli
che si aprono a raggiera,
a seguire le linee della mano
che ora allenta la sua stretta,
a sentire l’aritmia del cuore
che ora perde i suoi respiri.

Io che non so capire.
Io che non so fermare,
trattenere,
definire
queste geometrie del cuore.

Ti penso da lontano,
io che non so più guarire,
senza te.